Ultima modifica: 21 settembre 2018

Storia del Liceo Artistico “Bernardino di Betto”

Il Liceo Artistico si radica nella storia e nella tradizione dell’Istituto Statale d’Arte “Bernardino di Betto“, che nasce nel 1928 (R.D. 8 gennaio 1928, n.163) come scuola annessa all’Accademia di Belle Arti per favorire la preparazione di allievi dotati di competenze artistiche; da allora ha sempre svolto un ruolo significativo nello sviluppo del territorio.

Frequentato da allievi e insegnanti illustri tra i quali Leoncillo Leonardi, Gerardo Dottori, Padre Diego Donati, Bruno Arzilli, Enzo Rossi, Enzo Brunori, Pino Lancetti, Otman conte di Thun e Filippo Timi, nel corso dei suoi quasi 90 anni di storia, la scuola si è distinta nel territorio provinciale come istituzione capace di offrire un percorso attento ai valori umanistici, estetici, artistici e tecnico-scientifici.

Per quasi settanta anni la sede è stata ubicata presso l’ex Convento di S. Francesco al Prato, convivendo con l’Accademia di Belle Arti; dall’anno 2001 si è trasferita nell’attuale sede di Via Canali 27.

“Da Istituto d’Arte a Liceo: 80 anni di futuro”: gli 80 anni di attività dell’Istituto sono stati celebrati con un importante evento che ha visto l’allestimento di una mostra-percorso nei prestigiosi locali del CERP (Centro Espositivo Rocca Paolina – Perugia) realizzata con opere e documentazioni relative a docenti, ex-docenti e allievi. Dal punto di vista amministrativo, il Liceo fa parte dell’Istituto Omnicomprensivo “Bernardino di Betto”, che comprende anche la Scuola Media “B. di Betto”, con sede in Viale Roma, 15.

La recente riforma dei licei, D.P.R. n. 89 del 15 marzo 2010: “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei” ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, ha coinvolto anche il nostro Istituto.

Dal 1° settembre 2010 è entrato in vigore il nuovo assetto dei curricoli previsti dal D.P.R. e dal suo Regolamento.