Ultima modifica: 10 Febbraio 2019

Giorno della memoria 2019

Si aprirono cancelli. Abbiamo liberato l’uomo

Le libertà conquistate allora sono vive grazie all’Europa di oggi.

Regione dell’Umbria per il Giorno della memoria

 

“… non perché avessi fatto qualcosa, ma perché ero io, perché ero nata”

(Sen. Liliana Segre)

 

27 gennaio 2019 – Giorno della memoria

La risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite n. 60/7 del 1° novembre 2005 ha riconosciuto, a livello internazionale, il Giorno della Memoria, che si celebra ogni 27 gennaio, per non dimenticare le vittime della Shoah. 


L’Italia ha istituito il “Giorno della Memoria” con la Legge 20 luglio 2000, n. 211

“Istituzione del “Giorno della Memoria” in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti” – pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000

Art. 1.

1. La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Art. 2.

1. In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.


Il giorno 25 gennaio 2019, la classe 4A del Liceo Artistico “B. di Betto” sarà impegnata, come parte attiva nella commemorazione delle vittime dell’Olocausto, che si
terrà in Aula Magna. Il programma prevede una introduzione da parte del Dirigente Scolastico, seguita da un reading con accompagnamento musicale, visione di un cortometraggio dal titolo “L’amore oltre” e riflessioni finali.

La classe 4A, insieme alla Dirigente e ai proff. Rudy Trapassi e Alice Spito, hanno ricevuto i complimenti di Noemi Di Segni (Presidente dell’UCEI – Unione delle Comunità Ebraiche Italiane): leggi l’articolo completo di Sandro Allegrini su PerugiaToday


Link utili:

Governo Italiano – Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah

The Holocaust and the United Nations outreach programme

Rai – Il Giorno della Memoria

Le vergognose leggi razziali nell’Italia fascista (1938-1945)

Stolpersteine – Pietre d’Inciampo – un progetto dell’artista Gunter Demnig 

“Il fascismo è un crimine” – 5 schede dell’ANPI sulle leggi razziali