Ultima modifica: 11 Marzo 2019

1. Gestione e valorizzazione dei beni culturali

Abstract: Il percorso è rivolto a sviluppare le competenze inerenti la gestione e la valorizzazione dei beni culturali.

Finalità:  Sviluppare le competenze relative alle figure professionali di Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali, di convegni e ricevimenti, Tecnici del marketing, Grafici, Guide turistiche, Accompagnatori turistici, Tecnici dei musei, Tecnici del restauro, Operatori delle attività poligrafiche di pre-stampa, Curatori e conservatori di musei.

Risultati attesi: Applicazione sul campo delle nozioni e delle metodologie apprese a scuola; apprendimento sul campo di nuove nozioni e metodologie; eventuale realizzazione di prodotti e/o servizi in collaborazione con le strutture ospitanti.

Struttura organizzativa, organi e risorse umane coinvolti

Studenti: il percorso è fruibile dagli studenti di tutto il triennio, attraverso l’articolazione delle competenze in livelli, specifici per ogni progetto personalizzato.

Dipartimento/i coinvolto/i: Tutti i Dipartimenti, attraverso lo sviluppo di sinergie tra le discipline comuni e quelle di indirizzo.

Compiti iniziative e attività che svolgeranno i consigli di classe CDC: Monitoraggio e valutazione, secondo le linee guida definite nel presente Piano.
Compiti iniziative e attività tutor interni: Come specificati nella convenzione.

Metodologia e innovatività: Il percorso, sia nella fase progettuale che in quella operativa, si avvarrà di strategie e metodologie didattiche preferibilmente in modalità interattiva, laboratoriale e attenta all’uso consapevole delle tecnologie.

Modalità di valutazione delle competenze: Il tutor esterno redigerà una valutazione relativa al percorso di ogni studente. Gli studenti elaboreranno un diario di bordo e una relazione sulle attività svolte, consegnando ogni altro elemento (foto, presentazioni, prodotti ecc.) che ritengano utile a dar conto del percorso svolto. Tutta la documentazione sarà consegnata ai consigli di classe, che provvederanno a valutarla nelle materie indicate in sede di presentazione del progetto.

 

Figure professionali

rif. Allegato A

3.4.1.2.1 – Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali

3.4.1.2.2 – Organizzatori di convegni e ricevimenti

3.4.4.2.1 – Tecnici dei musei

3.4.4.4.0 – Tecnici del restauro

6.3.4.1.0 – Operatori delle attività poligrafiche di pre-stampa

2.5.4.5.3 – Curatori e conservatori di musei

Strutture ospitanti (convenzioni) Associazione A.P.S. Intra

Società Cooperativa P.P.A.L.C.O.

Parco Archeologico di Pompei

Fondazione Ecomuseo Colli del Tezio onlus

Polo Museale dell’Umbria

Galleria Nazionale dell’Umbria

Competenze

(rif. Allegato B)

Competenze chiave di cittadinanza

Abilità specifiche attivate dal PCTO

Competenze trasversali

Competenze comuni a tutti i licei

Competenze comuni a tutti i licei artistici

Competenze dell’indirizzo Arte del plastico-pittorico:

  • comporre immagini plastiche e/o pittoriche, digitali e in movimento spaziando dalle tecniche tradizionali a quelle contemporanee;
  • individuare le strategie comunicative più efficaci rispetto alla destinazione dell’immagine;
  • ricomporre o rimontare immagini esistenti, per creare nuovi significati;
  • utilizzare le diverse metodologie di presentazione: taccuino, carpetta con tavole,“book” cartaceo e digitale, bozzetti, fotomontaggi, “slideshow”, video, etc.;
  • utilizzare software per l’elaborazione delle immagini e per l’editing video.

Competenze dell’indirizzo Arte del plastico-scultoreo:

  • comporre immagini plastiche e scultoree, anche in movimento, spaziando dalle tecniche tradizionali a quelle contemporanee;
  • individuare le strategie comunicative più efficaci rispetto alla destinazione dell’immagine;
  • ricomporre o rimontare immagini esistenti, per creare nuovi significati;
  • utilizzare le diverse metodologie di presentazione: taccuino, carpetta con tavole,“book” cartaceo e digitale, bozzetti, fotomontaggi, “slideshow”, video, etc.;
  • utilizzare software per l’elaborazione delle immagini e per l’editing video.

Competenze dell’indirizzo Architettura e ambiente:

  • utilizzare gli elementi essenziali che concorrono all’elaborazione progettuale di un tema di architettura;
  • individuare ed interpretare le sintassi compositive, le morfologie ed il lessico delle principali tipologie architettoniche ed urbanistiche;
  • risolvere problemi di rappresentazione utilizzando i metodi di geometria descrittiva;
  • utilizzare software per il disegno e la composizione architettonica.
Livelli di competenza livello base (III anno)
livello intermedio (IV anno)
livello avanzato (V anno)
Materie su cui ricadrà la valutazione

(rif. Allegato C)

Ogni modulo progettuale formativo individua quali materie saranno oggetto di valutazione.